UN VIAGGIO A QUATTRO ZAMPE

Locandina Un film di Charles Martin Smith. Con Ashley Judd, Jonah Hauer-King, Edward James Olmos, Alexandra Shipp, Wes Studi, Bryce Dallas Howard, Barry Watson, Chris Bauer, Tammy Gillis, Farrah Aviva. Genere Avventura - USA, 2019. Durata 93 minuti circa.Il viaggio incredibile di un caneCuriosissima e gioiosa, ma considerata pericolosa dalle istituzioni, Bella si allontana da casa e intraprende un lungo viaggio per raggiungere il suo padrone.di Rossella Farinotti


Trama

Bella, ancora piccola e di razza mista, viene considerata pericolosa secondo le leggi della città di Denver. Ma la cagnolona è invece affettuosa, energica, positiva. È capace di colmare i vuoti di una famiglia composta da Lucas e la madre, una tostissima veterana di guerra che, insieme al figlio, lavora come volontaria all'ospedale dei veterani, da cui anche Bella viene accolta durante il giorno, perché ha una funzione risanatrice e terapeutica. Ma Bella è anche una bambina che vuole giocare e ogni tanto scappa. In prestito per qualche giorno da parenti fuori Dallas, mentre Lucas cerca una casa per trasferirsi in un'altra città dove Bella non venga più considerata più "illegale", rischiando di essere soppressa solo perché, esteticamente, assomiglia a un pitbull, la cagnolona scappa, perché vuole tornare dal suo amico, a casa sua, e intraprende un viaggio.

Un viaggio raccontato dalla prospettiva di Bella, il cane protagonista di questa straordinaria odissea che dura più di due anni e 400 miglia tra Colorado, New Mexico, Arizona e Utah.

Bella inizia un lungo percorso tra città e natura selvaggia. Un viaggio in cui, acuta e sensibile, parla in prima persona, mostrando allo spettatore il suo punto di vista sulle cose, coinvolgendolo nelle avventure, nei momenti di fame, di freddo e stanchezza, nelle introspezioni e negli incontri, i più svariati, durante questa coraggiosa odissea. Bella supera montagne innevate e fiumi; slavine di neve e lupi famelici; umani cattivi, ma anche tanti buoni, che la aiutano, le vogliono bene, ma da cui lei, con un solo pensiero in testa, riparte ogni volta per tornare a casa dal suo Lucas. Ma il suo umano è sempre più lontano, e ha forse smesso di cercarla. Bella continua la sua lotta per la sopravvivenza, con tenacia e furbizia. Con paure, amicizie incontrate e legami corrisposti.

Il film di Charles Martin Smith narra una storia di speranza e amore rivolta al grande pubblico attraverso lo sguardo e i pensieri di un cane che qui è umanizzato e risolve delle situazioni complesse guidato dal profondo amore per Lucas, l'"umano" salvatore che l'ha recuperato tra le macerie di una casa abbandonata. Così inizia il film, con un colpo di fulmine tra il cucciolo e l'umano.

I film, soprattutto quelli d'animazione, da Walt Disney in poi, hanno insegnato sentimenti importanti attraverso l'umanizzazione degli animali. Biancaneve parlava con i pettirossi, i coniglietti e gli altri amici del bosco, Cenerentola si confidava con i topolini, Bianca & Bernie intraprendono un viaggio e Simba diventa un re. Abbiamo sofferto al distacco tra Dumbo e la sua mamma, o al trauma che ci ha fatto vivere Bambi. Chi è cresciuto con queste narrazioni avrà una sensibilità diversa nell'affrontare le cose.

I rimandi sono tanti, dai film d'animazione, a quelli di formazione, fino ai Torna a casa, Lassie! che già avevano fatto tanto piangere. Per poi sorridere e uscire dalla sala con un po' di speranza e nuove visioni sulle cose, che possono essere sempre aggirate scovando il meglio. Tutti dovremmo avere una Bella a casa.