THE NEW MUTANTS

Locandina Un film di Josh Boone. Con Blu Hunt, Henry Zaga, Maisie Williams, Anya Taylor-Joy, Charlie Heaton, Alice Braga, Happy Anderson. Genere Azione - USA, 2020. Durata 98 minuti circa.


Trama

Dani Moonstar è la sola sopravvissuta a una misteriosa catastrofe, in cui ha perso la vita anche suo padre. Quando si risveglia scopre di essere rinchiusa in un Istituto per giovani e problematici mutanti, che hanno bisogno di aiuto per imparare a controllare i propri poteri. Gli altri pazienti sono Illyana che parla con un draghetto di pezza, Berto, che non ama raccontare del proprio potere, Rahne, che è stata maltrattata da un reverendo dopo avergli rivelato il suo potere, e Sam che è vistosamente infortunato dall'uso delle proprie abilità. L'arrivo di Dani scatena disturbi psichici sempre più potenti e gli incubi sembrano diventare realtà, inoltre l'Istituto diretto dalla dottoressa Reyes potrebbe non essere benevolo come vorrebbe sembrare. I ragazzi di The New Mutants, e in particolare Rahne, passano il tempo guardando in Tv Buffy l'ammazzavampiri chiarendo subito da che parti siamo. L'orrore è quello di crescere, di superare i primi traumi, la difficoltà di essere onesti con se stessi e le proprie pulsioni oltre ovviamente al rapporto con gli adulti e con il nostro lato oscuro. È letteralmente da qui che arrivano i mostri e poco importa che non sia la magia di Buffy bensì i superpoteri mutanti a scatenare il sovrannaturale. Come un episodio di una serie Tv di vent'anni fa è anche tutto relativamente cheap, limitato a un solo ambiente sinistro e con una situazione che richiede una certa sospensione dell'incredulità: la dottoressa Reyes è il solo adulto che frequenta l'istituto e fa da direttrice, psicologa, guardiano e per le pulizie si affida ai ragazzi stessi. Promette loro che quando saranno guariti potranno essere trasferiti in un nuovo e più sereno Istituto, gestito dal suo capo, che i ragazzi credono essere Charles Xavier. I suoi suoi metodi sono però piuttosto diversi da quelli del leader degli X-Men, anche perché Reyes non usa la telepatia per aiutare i giovani e il suo potere è la capacità di emettere campi di forza, che usa per tenere i ragazzi sotto controllo. Con il procedere del film i traumi dei giovani vengono a galla e sono in effetti davvero spaventosi, tanto che è impossibile non empatizzare con loro, inoltre il cast è convincente (su tutti Anya Taylor-Joy) e Josh Boone conferma di saper dirigere attori di questa età. È notevole la reinvenzione delle storie di diversi personaggi, in un amalgama tematicamente più compatto di quanto non fosse nel fumetto originale di Chris Claremont e Bob McLeod. Una serie che ingranava con l'arrivo del disegnatore pittorico Bill Sienkiewicz ed è infatti al suo più celebre arco narrativo che il film si ispira maggiormente.